Garcinia Cambogia: cos’è? 

La Garcinia Cambogia è una pianta sempreverde di medie dimensioni originaria dell’Asia e dei paesi subtropicali.

Appartiene alla famiglia delle Guttiferae o Clusiaceae, dette anche saptrees, mangostani o “frutta della scimmia” in quanto fonte di cibo per molti animali.

Il numero di esemplari di Garcinia varia dai 40 ai 300 circa ma il suo habitat è minacciato da fattori naturali e antropici pertanto molte di queste specie sono in via di estinzione.

Il frutto della Garcinia, a seconda della maturazione, si presenta di colore verde, giallo o rosso.

Le sue dimensioni sono simili ad un pomodoro, la forma ricorda quella di una zucca ma la polpa ha la consistenza di un agrume.

È chiamato “Gambooge”o Cambogia, detto anche “Malabar tamarindo” ma rappresentato in tutto il mondo col nome di Garcinia Cambogia..

Nelle sue varianti troviamo:

  • il kandis o Garcinia forbesii con piccoli frutti rossi rotondi dal sapore acido e dalla polpa fibrosa;
  • il mangostano a goccia di limone della specie Garcinia intermedia con frutti gialli che assomigliano ad un piccolo limone rugoso;
  • il mangostano a buccia sottile a grappolo arancione noto come Garcinia prainiana.

 

La storia della Garcinia Cambogia

La coltivazione della Garcinia Cambogia è praticata nei paesi asiatici sin dal XX secolo soprattutto per scopi alimentari:

  • utilizzato per la stagionatura del pesce e l’essiccatura della carne;
  • come spezia (è uno degli ingredienti utili alla preparazione del curry);
  • nella cucina ayurvedica era usata nelle tisane e negli infusi.

In passato, la sua resina gommosa di colore giallo-bruno, grazie ai suoi effetti lassativi, era considerata un rimedio naturale ai problemi di stitichezza.

A partire dal 2012, la Therapeutic Good Authority (TGA), ovvero l’ente australiano appartenente al dipartimento di Sanità che valuta le terapie, i medicinali e i dispositivi medici, ha escluso la pericolosità di Garcinia Cambogia nei farmaci.

In Italia, il Ministero della Salute ha approvato la non tossicità di della Garcinia Cambogia come integratore naturale.

Perché assumere la Garcinia Cambogia?

La fama di Garcinia Cambogia è dovuta a molteplici motivi.

A livello mondiale è molto diffusa la consumazione di Garcinia Cambogia per le sue proprietà dimagranti e snellenti.

La parte più usata della Garcinia è la buccia del frutto che contiene acido idrossicitrico o idrossicitrato (HCA): una molecola che combatte i problemi di stomaco e inibisce la lipogenesi, ovvero arresta il processo di trasformazione degli zuccheri in grassi. In questo modo la Garcinia Cambogia favorisce l’eliminazione di accumuli di grasso nel corpo.

La Garcinia Cambogia è stata inserita nella lista degli integratori alimentari naturali poiché sono stati riscontrati benefici in soggetti con problemi di ipercolesterolemia, iperglicemia e ipertrigliceridemia, favorendone il controllo del peso del corpo e del colesterolo.

Un ulteriore aspetto benefico della Garcinia è la sua capacità di produrre serotonina, facendo credere al cervello che lo stomaco è pieno.

In questo modo, creando il senso di sazietà, la Garcinia aiuta a tenere lontano dalla dieta i cibi in eccesso.

Inoltre, grazie all’elevato contenuto di fibre, l’assunzione di Garcinia Cambogia favorisce l’accelerazione del metabolismo.

Per garantire la buona efficacia di Garcinia nella perdita di peso è comunque consigliabile abbinare al consumo di questo integratore naturale una buona attività fisica e associare una dieta equilibrata.

Quali sono gli effetti collaterali della Garcinia Cambogia?

Fino ad oggi non sono state riscontrate controindicazioni gravi o effetti collaterali associati all’assunzione di Garcinia.

Bisogna fare attenzione a rispettare le dosi raccomandate poiché un sovradosaggio di Garcinia Cambogia può annullare la sua efficacia.

Tuttavia, alcuni studi hanno dimostrato che ai soggetti che soffrono di nausea, mal di testa, ipertensione e problemi allo stomaco e all’intestino è sconsigliato l’uso di Garcinia Cambogia.

È necessario adottare alcune precauzioni. Infatti, il prodotto non deve essere consumato da chi soffre di patologie legate al diabete, pazienti che soffrono di Alzheimer o demenza, né dalle donne in stato di gravidanza o in fase di allattamento.

Se ne sconsiglia la combinazione con altre sostanze quali efedrina, caffeina e arancio amaro o qualsiasi altri integratori in grado di accelerare il metabolismo.

Dove è possibile acquistare Garcinia Cambogia?

La Garcinia Cambogia si trova in commercio on in compresse o in forma liquida.

È possibile acquistarla in farmacia o in erboristeria, ma on line possiamo trovare i formati convenienza.

Le capsule di Garcinia vanno assunte 30-40 minuti prima dei pasti, oppure una o due gocce 3 volte  al giorno se si tratta di formato liquido.